mappa dell'Alto Adige
Escursione: Sul Monte Covolo 6f5e21cdc4b3d448f9a87d0cbfa6511f
Sesto
Escursioni in montagna
Ass. Turistica di Sesto
Via Dolomiti 45
39030 Sesto (Italy)
Tel.: +39 0474 710310
E-Mail: info@sexten.it
Homepage: https://www.sexten.it/story/drei-zinnen-wanderung/#lts
  Roter Hahn email Escursione: Sul Monte Covolo (6f5e21cdc4b3d448f9a87d0cbfa6511f)
  Roter Hahn homepage Escursione: Sul Monte Covolo (6f5e21cdc4b3d448f9a87d0cbfa6511f)
Difficoltà media
Lunghezza percorso 9 km
Durata 3 ore 56 min
Dislivello in salita 562 m
Dislivello in discesa 267 m
Dislivello 558 m
Altitudine 1908 m 1339 m
GPX Download
Tecnica
Condizione
Esperienza
Paesaggio
Percorribile
ATTENZIONE: I dati GPX potrebbero differire dalla realtà. Per informazioni può contattare la Scuola Alpina Sesto Tre Cime. +39 0474 710375

Un'escursione bella e non troppo lunga, che porta attraverso brughiere. Attraverso ampi sentieri sale fino al Monte Covolo, molto apprezzato per le escursioni estive e per le ciaspolate. Il Monte Covolo è casa del gallo cedrone e altre specie di selvaggina. Per proteggerli, è importante rimanere sui sentieri e godersi il paesaggio in pace. A causa della fitta rete di sentieri, è necessaria una buona cartina escursionistica!

CONSIGLIO: PrendeteVi una piccola merenda, la prima fermata è il Caravan Park alla fine dell'escursione.

Da Moso si sale a destra fino al Gasthaus Froneben (1540 m). Ora proseguiamo sul sentiero 139 oltre la palude “Obere Ortl” fino alla segnaletica numero 13, una strada forestale. Questa ci accompagna attraverso il fitto bosco di abeti rossi e lungo la gola del fiume di Sesto. Ad una biforcazione, accanto ad un’alta croce, (1.756 m – incrocio Saumahd) giriamo a destra (poco prima c'era il bivio sulla sinistra per la malga Klammbach) ed entriamo nel bosco fitto su un largo sentiero forestale. Dopo poca strada in salita si arriva ad una gran radura, dove sulla sinistra parte il nostro sentiero nr. 132. Si arriva sul Monte Covolo (1.908 m), passando per paludi, stagni, piante ed animali rari. Una parte degli stagni deriva dalle granate della Grande Guerra, dove il Monte Covolo a causa della sua posizione strategica e dei suoi panorami, giocava un importante ruolo ed era testimone di molti combattimenti. Giungiamo sul sentiero nr. 131, che dalla Malga Nemes porta al Passo Monte Croce. Seguiamo questo ed arriviamo in cima ad una collina, dove s’incontrano diversi sentieri. Prendiamo la larga strada forestale (nr. 130 - sbarra) che porta a destra con indicazione al Lago Nero. Passiamo questo piccolo stagno in mezzo ad un'altra palude e subito dopo svoltiamo a sinistra e scendiamo su un piccolo sentiero ripido verso il campeggio. Passiamo questo rimanendo sempre sulla destra del torrente e continuiamo per Moso. Questo sentiero incontra prima del rifugio Pollaio il sentiero attorno a Sesto (nr.1), che usiamo per tornare a casa.
Riepilogo: un bellissimo giro panoramico che ci porta in un piccolo paradiso naturalistico, dove regna il silenzio e non c'è spazio per il chiasso.

Punto di partenza: Moso

In conformità con la Direttiva 2009/136 /UE, ti informiamo che questo sito Web utilizza cookie tecnici propri e di terze parti, in modo da consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.
Ulteriori informazioni sui cookie Accetta i cookie