mappa dell'Alto Adige
Altavia dell'Alta Pusteria c95e3ebbe16a42a96d94bdd024924dcc
Alta Pusteria
Escursioni in alta montagna
Tourist Info Dobbiaco
Via Dolomiti 3
39034 Alta Pusteria (Italy)
Tel.: +39 0474 972132
E-Mail: info@toblach.info
Homepage: http://www.toblach.info
  Roter Hahn email Altavia dell'Alta Pusteria (c95e3ebbe16a42a96d94bdd024924dcc)
  Roter Hahn homepage Altavia dell'Alta Pusteria (c95e3ebbe16a42a96d94bdd024924dcc)
Difficoltà difficile
Lunghezza percorso 66,07 km
Durata 22 ore 42 min
Dislivello in salita 4959 m
Dislivello in discesa 5100 m
Dislivello 153 m
Altitudine 2838 m 1340 m
GPX Download
Tecnica (UIAA) 3
Condizione
Esperienza
Paesaggio
Percorribile
Gen Feb Mar Apr Mag Giu
Lug Ago Set Ott Nov Dic

All’inizio domina il paesaggio la Croda del Becco, con la sua friabile parete che precipita verso il Lago di Braies. Alla fine è la Croda Rossa di Sesto, con le sue guglie e le sue postazioni della Grande Guerra. In mezzo si alzano il Picco di Vallandro, le Tre Cime e il Monte Paterno, la poderosa Croda dei Toni, l’aguzza Cima Una segnata dalla frana nel 2007. In cinque giorni di cammino, l’inedita Alta Via che proponiamo in queste pagine attraversa da ovest a est le Dolomiti di Braies e di Sesto, tocca gran parte dei rifugi più importanti e frequentati della zona, permette di sostare davanti ai panorami offerti da alcuni dei migliori belvedere delle Alpi calcaree. L’inizio, per circa un’ora e mezza di cammino, coincide con quello del trekking più famoso dei Monti Pallidi, l’Alta Via numero 1 che, proprio dal Lago di Braies, inizia il suo viaggio in direzione dei Fanes, delle montagne di Cortina, della Civetta e di Belluno. Più avanti si affrontano altri sentieri celebri – e spesso affollati – come quello che sale da Prato Piazza al Picco di Vallandro, il viottolo tra i rifugi Locatelli e Lavaredo e il sentiero della Val Fiscalina. Altri momenti, come gli altopiani carsici intorno alla Malga Cavallo, la discesa da Prato Piazza in Val di Landro, e la lunga risalita della Val Rinbòn e l’aggiramento della Croda Rossa di Sesto offrono atmosfere solitarie e selvagge, e permettono di ritrovare il volto più autentico delle Dolomiti. Qui, oltre alle memorie di guerra, alla storia dell’alpinismo e ai panorami, accompagnano il camminatore, i cervi e i camosci, i larici e le fioriture di due dei Parchi Naturali più belli e interessanti dell’Alto Adige.

 

1ª tappa: dal Lago di Braies a Ponticello 4 ore e mezza 11 km Albergo Ponticello

2ª tappa: da Ponticello al Picco di Vallandro e al Rifugio Vallandro 4 ore e mezza 11 km Rifugio Vallandro

3ª tappa: dal Rifugio Vallandro al Rifugio A. Locatelli 6 ore 16 km Rifugio A. Locatelli

4ª tappa: dal Rifugio A. Locatelli al Rifugio di Fondovalle 4 ore e mezza 13 km Rifugio di Fondovalle

5ª tappa: dal Rifugio di Fondovalle a Moso, Sesto 4 ore e ¾ 14,5 km

In conformità con la Direttiva 2009/136 /UE, ti informiamo che questo sito Web utilizza cookie tecnici propri e di terze parti, in modo da consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.
Ulteriori informazioni sui cookie Accetta i cookie